Centocinquanta anni di storia sono un dono, un’eredità preziosa che chiede di essere custodita. Custodire è però qualcosa di più che limitarsi a togliere la polvere posatasi nel tempo o eseguire un maquillage estetico che ridoni lo splendore perduto ad una carrozzeria senza riattivarne il motore. Custodire significa piuttosto rinunciare alla logica della «semplice amministrazione» per abbracciare quella del dono senza riserve.

Si è tenuta oggi a Locri l’Assemblea, un momento unitario e importantissimo per la nostra Azione cattolica diocesana che, insieme a tutti i consigli parrocchiali, i soci provenienti dalle parrocchie e il suo Pastore ha dato ufficialmente inizio al nuovo anno associativo 2017-2018.
Il Vescovo Francesco, nel suo indirizzo di saluto, ha augurato che la bella esperienza di Chiesa che è l’AC possa nascere nelle realtà parrocchiali dove non c’è e completarsi negli itinerari laddove non lo sia già. Ha affidato la sua riflessione augurale a tre verbi: adorare, accogliere, uscire che devono fare da filo conduttore alla nostra azione pastorale ad ogni livello da quello parrocchiale a quello diocesano.

Con un momento di spiritualità alla luce dell’icona biblica dell’anno “Tutto quanto aveva per vivere”Mc 12, 38-44, Padre Gianfranco, nostro assistente unitario, ci ha introdotti al vivo dei lavori assembleari.
A Wanda il compito di incorniciare il cammino diocesano annuale  all’interno degli orientamenti triennali 2017-20 e del solco tracciato dalla nostra diocesi dopo la convocazione dello scorso 22-23 settembre Nuovi Stili di Vita.
Hanno fatto seguito i contributi delle varie articolazioni che hanno avuto modo di illustrare i loro itinerari formativi per l’anno 2017-2018:
Attraverso –  Per il settore adulti si propone un percorso che ci accompagna ‘attraverso’ il tempio, la città, la casa, la strada …fino alla tomba vuota! In questo anno associativo gli adulti di AC sono chiamati a seguire il Maestro nei luoghi in cui vive la sua esistenza. Dentro ai luoghi di Gesù possiamo riconoscere i nostri luoghi esistenziali. Allora il Vangelo parla di noi!
Tutto ciò che hai –  Per i gruppi giovani che sono invitati a coinvolgersi e scommettere tutto ciò che hanno, come la vedova dell’obolo nel Vangelo di Marco, icona biblica dell’anno. Un invito cercare, trovare e ritrovare l’entusiasmo di mettersi in gioco completamente tentando di stare dentro alcuni hotspot che riguardano da vicino la vita dei giovani: le scelte; la comunità e il mondo; l’affettività e le relazioni.
Motore di ricerca –  Per i gruppi  giovanissimi. Un viaggio profondo nella loro vita, per coltivarne la capacità di appassionarsi attraverso quattro snodi fondamentali: l’attrazione, il coraggio, l’autenticità e la scelta. 
Pronti a Scattare – 
 Per i ragazzi quest’anno il percorso li aiuterà a scattare una panoramica sulla loro vita e offrire loro la possibilità di mettere a fuoco il dono della fede e la bellezza di essere discepoli.
Hanno concluso i lavori assembleari i contributi di Silvana per il progetto di Laboratorio Diocesano della Formazione e di Antonella per le modalità di Adesione per il nuovo anno associativo.

 

 

 

 

 

Da qui è possibile scaricare il programma annuale che è stato consegnato ad ogni realtà parrocchiale.