…tempo estate eccezionale 2017 con i campiscuola diocesani, forti esperienze formative in una modalità allo stesso tempo comunitaria e individuale.
E’ un tempo “eccezionale” inserito in un cammino ordinario per imparare a vivere la dimensione della Chiesa diocesana, per allargare gli orizzonti del vivere parrocchiale, per consolidare le amicizie e le conoscenze del gruppo e di nuovi amici provenienti da storie diverse.
Insieme accomunati dall’unico obiettivo di crescita nella fede, nell’amicizia e nell’impegno gioioso per gli altri.

 

L’ACR ha vissuto la sua esperienza estiva dal 30 luglio al 3 agosto a Lubrichi. Erano presenti, accompagnati dall’ assistente don Rocco e dagli educatori, i ragazzi delle parrocchie di Stignano, Roccella J., Natile N., Gioiosa J., Siderno. San Francesco, il creato e le sue creature di cui il Papa ci parla nella sua Enciclica Laudato si sono stati il filo conduttore delle giornate di riflessione e gioco che hanno portato i ragazzi a pensare a tutto ciò che ci circonda sotto una luce nuova, quella della fratellanza e dell’accoglienza, per diventare discepoli e custodi sulle orme del Santo di Assisi.

 

I ragazzi del settore giovani delle parrocchie della diocesi ( Stignano, Roccella J., Locri, Gioiosa J., Siderno, Cirella) hanno messo mano al loro “cantiere di vita” in cui si lavora ad un ritmo frenetico.
Scelte, idee, sogni, progetti sono temi su cui ciascuno si confronta quotidianamente. Come progettare per continuare a costruire? Nei giorni di campo dal 18 al 21 agosto a Falerna, seguiti da p.Giò e dall’equipe diocesana hanno riflettuto sul proprio essere “ Under construction ” provando a guardare ai propri sogni alla luce della Legge dell’Amore, per comprendere che ciascuno è artefice della propria storia non dimenticando che si è autori, custodi e responsabili anche della storia dell’altro.

 

Abitare la città: l’impegno dell’Ac  a promuovere il Bene Comune per la costruzione di una comunità aperta, dialogante ed educante” su questo tema si è interrogata la rappresentanza degli adulti di AC di Stignano, Roccella J., Natile N., Locri, Siderno, Bianco, Mammola, a Lubrichi 26 e 27 agosto. Le relazioni, i documenti associativi, l’Esortazione Apostolica “Evangelii Gaudium”, l’Enciclica “Laudato si” sono stati utili per instaurare il dialogo e il confronto per essere laici adulti capaci di spendersi quotidianamente per la ricerca del bene, tessere relazioni buone tra persone, tra gruppi, tra associazioni, affinché le proprie case, il condominio, il quartiere, le parrocchie diventino luoghi in cui si guarda all’interesse comune, e al bene dell’intera famiglia umana.